» Home

Preci

Superficie 8.210 ha - Popolazione 914 (199?). Altitudine capoluogo mt. 596 s.l.m

Preci è un castello di pendio risalente al sec. XIII, che si trova lungo la valle Campiana o Castoriana nelle vicinanze dell'Abbazia di S. Eutizio, al cui feudo appartenne prima di entrare a far parte del territorio di Norcia, durante il periodo della sua espansione territoriale. A seguito delle sue mire autonomistiche, il castello, nel sec. XVI, fu distrutto per ben due volte, ma la definitiva pacificazione con Norcia, avvenuta neI 1555, ne permise il restauro e ciò coincise anche con il fiorire della scuola chirurgica, che in breve divenne assai famosa. Basti pensare a Durante Scacchi che fu medico archiatra di Sisto V, al fratello Francesco, che operò di cataratta la Regina Elisabetta I d'Inghilterra (1588). La scuola chirurgica era fiorita presso l'Abbazia di S. Eutizio, ma quando ai monaci fu proibita la professione chirurgica, essa passò ai laici della valle che poterono anche avvalersi della biblioteca, della farmacia e dell'ospedale annessi all'Abbazia. I chirurghi di Preci si tramandavano l'arte di padre in figlio ed erano specialisti nelle operazioni delle cataratte e nella litotomia (calcolosi vescicale, detta volgarmente mal della pietra). Le numerose famiglie di medici di Preci contribuirono, con le loro residenze, a dare un carattere signorile al paese, che conserva però resti medievali nelle due antiche porte di accesso e nel palazzetto della Comunità. Preci divenne comune autonomo nel 1814, in seguito alla restaurazione pontificia dopo I'occupazione francese, e comprende sotto di sé gran parte dei paesi della valle e di quella collaterale chiamata Oblita.

Monumenti principali:
Chiesa di S. Maria della Pietà (sec. XIV); - Ex-chiesa di S. Caterina (sec. XIII); - Chiesa della Madonna della Peschiera (sec XVI); - Antico Palazzetto Comunale (sec.XVI); - Palazzo Schacchi (sec. XVI); - Palazzo Cattani (sec. XVI).

Feste, Manifestazioni, Mostre:
30 Aprile (Festa del Piantamaggio); o 23 Maggio (Festa di S. Eutizio a Piedivalle); o 7 Giugno e domenica successiva (Festa della Madonna della Pietà); o 15 Agosto (Festa della Madonna della Peschiera); o Periodo ferragosto (Porte aperte in Val Castoriana); o 24 Dicembre (Presepe vivente nell'Abbazia di S. Eutizio).

Frazioni e località principali:
Abeto (Preci) castello di pendio: Chiesa parrocchiale di S. Martino (sec. XVIII), Chiesa di S. Maria di Pié Castello (sec. XVI), Chiesa di S. Maria della Neve (sec. XV);
Acquaro (Preci) castello di pendio: Chiesa di S. Maria del Rosario (sec. XVI), Chiesa di S. Maria del Carmine (sec. XVII);
Belforte (Preci) paese abbandonato: ruderi della Chiesa di S. Cristoforo (sec. XV);
Casali di Belforte (Preci) villa di transito;
Casali S. Lazzaro (Preci) nucleo rurale: Chiesa di S. Lazzaro (sec. XV), Resti del lazzaretto (sec. XIII);
Castelvecchio (Preci) castello di poggio: Chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista (sec. XV), Chiesa di S. Maria della Cona (sec. XVI);
Collazzoni (Preci) nucleo rurale: Chiesa di;
Collescille (Preci) villa di transito: Chiesa di S. Maria (sec. XVI);
Corone (Preci) villa di transito: Chiesa di S. Antonio Abate (sec. XVI);
Fiano (Preci) nucleo rurale: Chiesa di S. Angelo (sec. XVI) e Grotte peistoriche;
Montaglioni (Preci) castello di poggio: Chiesa parrocchiale di S. Maria (sec. XV), Chiesa di S. Maria della Cona (sec. XVI);
Montebufo (Preci) castello di pendio: Chiesa di S. Leonardo (sec. XVI);
Piedivalle (Preci) castello di pendio: Chiesa di S. Giovanni Battista (sec. XVI), Chiesa di S. Maria del Ponte (sec. XVII);
Poggio di Croce (Preci) castello di pendio: Chiesa di S. Maria Annunziata (sec. XVI), Chiesa di S. Egidio (sec. XV);
Roccanolfi (Preci) castello di pendio: Chiesa parrocchiale di S. Antonio da Padova (sec. XV), Chiesa di S. Rocco (sec. XVI);
S. Eutizio (Preci) abbazia benedettina con origine del sec. V;
S. Vito (Preci) nucleo rurale;
Saccovescio (Preci) castello di pendio: Chiesa parrocchiale del Sacro Cuore (sec. XVIII), Chiesa di S. Spes (sec. XIV);
Todiano (Preci) castello di pendio: Chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo (sec. XVI), Chiesa di S. Maria della Porta (sec. XVI), Chiesa di S. Maria della Pieve ( sec. XIII) e Chiesa di S. Montano (sec. XVI);
Valle (Preci) castello di pendio: Chiesa di S. Macario (sec. XVI), Chiesa di S. Fiorenzo (sec. XIII);

Enti Territoriali del CEDRAV


Il CEDRAV raccoglie la documentazione, effettua ricerche su aspetti delle culture locali nella dorsale appenninica umbra.

Progetto Atlante


L'Atlante consente l'esplorazione analitica delle informazioni sul patrimonio culturale e ambientale della Valnerina secondo una pluralità di approcci, territoriale, tematico, temporale, e la loro... Entra...

Progetto Ecomuseo


Ripercorrendo storici itinerari con carovane di muli, allo stesso passo dei viandanti di un tempo. Ripercorrendo storici itinerari con carovane di muli, allo stesso passo dei viandanti di un tempo. Entra...